L’etica in politica e in finanza deve essere un must

L’etica in politica e in finanza deve essere un must

da Marco Montanari

http://www.osservatoriosullalegalita.org/05/interventi/041eticapolitica.htm

 

Il dott. Montanari, consulente finanziario indipendente, indirizza questa sua lettera, inviata a noi per conoscenza, a diverse figure istituzionali e giudiziarie e ad alcuni politici del centrosinistra. Il tema e’ di estrema attualita’ e sorretto da argomenti di tutto rispetto per cui, con qualche taglio – per brevita’ – la proponiamo all’attenzione dei nostri lettori:

L’ETICA NELLA POLITICA E NELLA FINANZA DEVE RAPPRESENTARE UN MUST, LA’ DOVE OGGI LATITA ORMAI CON CERTEZZA NEL CENTRO DESTRA, NON SEMBRA ESSERE TUTTAVIA UN MUST IN QUELLO CHE OGGI E’ IL CENTRO SINISTRA, SE NON IN POCHE ECCEZIONI, NON RIPETETE GLI ERRORI DELLA DC O DURERETE POCO, E CIO’ CHE PIU’ CONTA DURERA’ POCO L’ITALIA, PROSSIMA AL DEFAULT FINALE COME L’ARGENTINA.

IMI/SIR e LODO MONDADORI Statute of Limitations Saves Berlusconi cosi’ testualmente riportava mi pare il NY Times il Fri Dec 10, 2004 02:49 PM ET – “Italian Prime Minister Silvio Berlusconi escaped conviction in a major corruption trial on Friday after a court invoked a statute of limitations that meant time had run out to sentence him for bribery”.

Mediaset: irregolarità nell’ acquisto di diritti cinematografici.

Crack Federconsorzi ha coinvolto 17.000 lavoratori-creditori privilegiati e creditori chirografari per un totale di 2,32 miliardi di euro persi.

Crack Cirio ha coinvolto 35.000 risparmiatori per un totale di 1,25 miliardi di euro persi.

Crack Parmalat ha coinvolto 135.000 risparmiatori per un totale di 10 miliardi di euro persi.

Crack Bipop ha coinvolto 73.500 risparmiatori per un totale di alcuni miliardi di euro persi.

Bond Argentini ha coinvolto circa 300.000 risparmiatori italiani per un totale di 12,63 miliardi di euro persi pari al 15,6% degli 81 miliardi di dollari in default.

Crack Giacomelli ha coinvolto 6.500 risparmiatori per 250 milioni di euro persi.

Crack del Risparmio Gestito, particolarmente nel caso My Wai-For You ha coinvolto 100.000 risparmiatori per 1,35 miliardi persi.

Crack Finmatica ha coinvolto 25.000 risparmiatori per 350 milioni di euro persi.

BARATTO BANKITALIA MEDIASET E CRACK CREDIEURONORD Uno scambio fra Fazio la Lega e Berlusconi.

SCANDALO BANKITALIA Bpi/Fazio/Concertisti_Antoveneta SCANDALO BANKITALIA Unipol/Fazio/Concertisti_Bnl.

Come dice il titolo della mia lettera, l’Etica, la trasparenza per tutti, la competenza vera e gentile, cortese nei limiti del possibile, deve devono rappresentare un MUST. Non ricordo dove ho letto ” La società è oggi vuota sul piano dei destini collettivi, correre dietro la sua «domanda» accontentando tutti è percorrere a tentoni il buio. L’indistinto si decifra solo con il coraggio di nuove offerte.

Lo sapeva il «vecchio» De Gasperi quando fra il ’48 e il ’50 a un Paese spappolato dalla guerra faceva offerta di case in cooperativa, di riforma agraria, di Cassa per il Mezzogiorno; è possibile che oggi nessuno abbia più cultura, più coraggio (e più voglia di egemonia) di quell’anziano bibliotecario vaticano?” E’ cio’ che occorre, dare serenita’, giustizia, futuro e sviluppo alla classe media e povera.

E’ vero, dovreste assumere un impegno formale sottoscritto dai candidati alle primarie di non candidare alle prossime elezioni politiche persone condannate con sentenza passata in giudicato e a non far assumere incarichi di governo centrale o locale a persone già rinviate a giudizio per reati gravi; ed e’ altrettanto vero che è difficile risolvere il conflitto d’interessi sulla questione legale e su quella morale se la classe politica anche di centro sinistra è impegnata a salvare se stessa.

Occorre avere rigore trasparenza e legalità. Denuncio da anni la mancanza di una legge sul risparmio, e la mancanza d’etica soprattutto in alcuni Giudici e in alcuni medici, alcuni non cosi’ pochi cmq; la sinistra deve capire che non e’ detto che chi non vota a destra poi voti a sinistra; si puo’ anche non votare se disgustati da entrambi i poli, ma cosi’ facendo soprattutto si rischia di mandare l’Italia in Default e se avviene anche i politici zompano!.

La sinistra deve capire che deve anche scolpire ed eliminare gli sporchi intrallazzi, gli abusi di legge che avvengono nelle Corporazioni Finanziarie e in molte professioni esercitate con spregio a quel minimo d’etica richiesta, nonche’ spalleggiate dalla Politica, tutta; deve capire che deve anche eliminare gli sporchi intrallazzi nonche’ gli abusi di legge ed omissioni di atti d’ufficio che avvengono nella sanita’ e in alcuni dei Giudici presso alcuni Tribunali Fallimentari e Civili italiani, Giudici delegati o Giudici Civili atti e posti a relatare o decidere le sorti di Grandi o medi Gruppi contro i piccoli creditori privilegiati e chirografari; e’ qui che girano i soldi e le ingiustizie vere, non nelle procure di Milano dove si fanno un mazzo cosi’ solo al fine di rendere giustizia e non anche di fare giustizia tout court come da Berl.Pre.Dell’Ut & Co. lamentato; e’ da sempre cosi’, possibile che neppure la sinistra voglia eliminare queste mele marce???? !!!!!!

Dunque e’ il pessimo esempio morale dei Politici, e’ l’illegalita’ di alcuni Politici, e’ la Cattiva ed illegale amministrazione della giustizia di alcuni giudici, e’ il cattivo ed illegale esercizio di alcune professioni (Avvocati, Medici, etc..) e’ l’enorme evasione fiscale, e’ il senso d’impunita’ e di liberta’ di violare sistematicamente le regole da parte di tutti questi soggetti che rappresenta il principale problema dell’Italia, la mancanza appunto di regole, e la mancanza di sanzioni per tutti uguali, ecco la mancanza assoluta d’etica!

Non occorre essere dei geni per vedere cio’ che questo governo e parte dei Signori che occupano sedi Istituzionali han fatto:

– Legge d’abrogazione del falso in bilancio Reimpatrio di danaro esportato illegalmente, atteggiamento premiale insomma per i disonesti.

– Legge sulle Rogatorie

– Mandato di Cattura Europeo (che dopo un “tira e molla” davvero disdicevole, si è chiusa col far assumere una posizione all’Italia quanto meno ambigua)

– Interventi sul Consiglio Superiore della magistratura che è stato depotenziato con la riduzione del numero dei suoi membri, per indebolirlo nei confronti dei membri non togati

– Feroce tentativo di messa al bando, inqualificabile, delle cosiddette “Toghe Rosse”

– Legge sul Conflitto d’Interessi ridicola che nulla mira a risolvere se non il favorire vieppiù gli affari di questo signore.

– Legge Cirami, “illustre” signore della legge pro berlusconi e Previti; questo sig. Cirami, era anche non a caso il Presidente della Commissione Bicamerale Parlamentare d’Inchiesta sull’operato del Tribunale fallimentare nel Crack Federconsorzi; Immunita’/impunita’.

– Nuovo reato contro Giudici e giornalisti per le intercettazioni, limitazione delle stesse solo contro la mafia e il terrorismo!!

Certo che c’è una strada per uscire dalla crisi sociale, di valori morali, economica, di fiducia. Ma ripeto tutto accettero’ (e, spero accetteremo), d’ora in poi, tranne che “tutto cambi perche’ niente cambi!!!!!! Quindi la sx non conti solo sul fatto che può vincere le elezioni monetizzando il malcontento, con i fatti dovra’ combattere la lotta ai privilegi corporativi e dare trasparenza e giustizia per tutti.

Spero condividerete in tanti questo mio motto che non ha bandiere predefinite, ma solo bandiere oneste e libere, spero sia il centro sinistra ma anche per tutti: + giustizia, + eleganza di modus pensandi e vivendi, + trasparenza, + solidarieta’ vera, + buon esempio, manca il senso dell’esser davvero dei gentiluomini o delle gentildonne; l’eleganza, la trasparenza, la solidarieta’, la questione morale, etica e di giustizia per tutti e’ un must! Parlo di una giustizia vera ed estesa a quante piu’ persone sia possibile desiderare!

Manca il buon esempio, soprattutto in quella parte della societa’ che dovrebbe dare il buon esempio: la politica, e mi riferisco ovviamente a gran parte del centro destra ma anche al centro sinistra …e ci metto anche Bertinotti visto che e’ un predicatore eccellente, ma mai promotore di concrete iniziative per il quisque de populo e tantomeno dell’abbassamento degli stipendi dei politici ad un tetto massimo rispetto al salario di un operaio, come in Svezia, per esempio 5 o 6 volte.

Attiviamoci per fare di questa moralizzazione una linea guida del nuovo corso del centro sinistra e del paese tutto a prescindere dalle bandiere; la politica ed ogni professione e lavoro deve e devono esser passione dignita’ buon esempio galanteria, ecco un vero programma di valori per tutti e volti alla serenita’ e al benessere di tutti e non di pochi!

Desidero un unico partito di centro e moderata sinistra (fuori l’estremita’ di sinistra anacronistica e che fa’ solo chiacchiere, e fuori il falso moralismo di uomini come andreotti ) promotore di una vera riforma liberale, che proponga pulizia, decoro, etica totale (tra le altre cose anche proponendo l’abbassamento del numero dei deputati e senatori nelle camere nonche’ del personale raccomandato che ivi lavora improduttivamente in quanto in esubero, eliminando i loro privilegi… stadio, aereo, treno, vincolando il loro stipendio (dei politici tutti) e che apra i mercati finanziari ed il lavoro alla vera concorrenza, promotore di una vera riforma di un sistema sanitario uguale per tutti con fuori i baroni e dentro i cervelli italiani onesti che sono all’estero, che sappia eliminare o arginare di molto le sporche difese consortili anche in ambito Giudiziario, combattendo contro il lavoro non meritocratico fatto troppo troppo spesso di sole raccomandazioni, che sappia combattere contro l’evasione fiscale in maniera reale.

Il mio punto di vista non e’ un parziale punto di vista nell’ambito delle analisi dei Crack in oggetto, il mio e’ il piu’ importante punto di vista (non in quanto mio) che in vicende di questo genere tutti avrebbero e dovrebbero avere, ovvero: la tutela del piccolo risparmiatore-lavoratore-creditore nonche’ consumatore, il che significa in primis dare loro tutela con una seria legge sul risparmio sulla falsariga della Sarbanes-Oxley Act, introdotta nel 2002 dopo appena 6 mesi dallo scandalo Enron e Worldcom, nonche’ in seconda battuta istituendo un serio e reale sitema di controllo sull’operato dei Giudici e Liquidatori in sede Giudiziaria anche comminando importanti sanzioni patrimoniali e penali per evntuali e gravi abusi, in cio’ tutelando davvero i risparmiatori, quindi i consumatori, quindi la fiducia quindi l’economia.

Se nel medio lungo periodo le autorita’ politiche competenti ad affrontare i Crack finanziari in generale non tutelano, come non stanno tutelando, la fiducia del consumatore…il giocattolo crolla …e mi pare che in Iitalia siamo a buon punto! Il consumatore e’ per l’appunto il risparmiatore-lavoratore-azionista-titolare di Bond o creditore di retribuzioni o pensioni arretrate di Societa’ fallite, che vede minata alla base la giustizia, la morale ed una trasparenza seppur nella sua minima ed accettabile rappresentazione.

L’America ci insegna l’importanza della fiducia dei consumatori ai quali dedica 2 importanti indicatori, Consumer Sentiment Michigan e Consumer confidence Conference Board che dopo gli attentati dell’11/9 eran scesi rispettivamente a a 81.8 e 85.3 e che dopo gli scandali finanziari della Enron e Worldcom eran crollati rispettivamente a 77.0 e a 61.4 peggio che dopo l’attacco alle 2 torri… questo per dire dell’importanza della tutela del lavoratore-consumatore-creditore-azionista-possessore di bond!!!

Diverse poltrone sarebbero dovute gia’ saltare in un paese civile, e non occoreva aspettare lo scandaloso atteggiamento di Fazio in Antoveneta, Bnl, Bpi, Unipol, per capirne le di lui mire e il di lui infimo spessore umano prima che professionale d’incompetente economista (non scordiamo che la centrale rischi per l’emissione dei Corporate Bond o Bond Governativi e’ in mano a Fazio non da ieri, e’ lui che la controlla e deve gestirla dando l’allarme ai consumatori investitori!); mi riferisco ovviamente alle pregresse e delinquenziali disavventure dei 2 principali compagni di avventure Sig. Fazio e Sig. Geronzi entrambi, alle prese con le vicende Cirio e Parmalat, e, prima ancora anche Federconsorzi, sempre con Cragnotti e Tanzi.

Come vedete non occorreva attendere la comparsa dell’odierno quadrinomio Fazio Governatore/Fazio Governatrice/Fazio figlia dei Governatori/Fiorani/ per capire chi fosse Fazio; se non ci fosse da piangere ci sarebbe da ridere per il provincialismo e la piccolezza di simili personaggi fuori legge, perche’ trattasi (Fazio e Geronzi ) di persone comunque, nella piu’ benevola delle ipotesi (perche’ e’ chiaro che siamo invece nel campo della dolosita’ di certi ripetuti atti e fatti) responsabili di aver male vigilato e male tutelato il nostro risparmio (e la colpa grave e’ spesso fonte anche di reati) quindi non all’altezza del loro compito; vanno estirpate per sempre persone del genere e non cercare accomodamenti od onerevoli e bipartizan uscite, ma scherziamo???!!!!!

Occorre rispondere ad un vero senso di assoluta pulizia onde ridare credito a questo paese che soprattutto sotto il governo Berlusconi ha incitato nei fatti i disonesti e picchiato gli onesti, ha allentato la presa nel pretendere trasparenza nei mercati finanziari sia da parte delle banche sia da parte dei diversi tutori di controllo; mentre all’estero le grandi crisi hanno prodotto leggi più severe e “scaracollato dalle loro poltrone” i responsabili onde accoglierli talvolta nelle patrie galere o condannarli ad ingenti risarcimenti, e mentre i mercati stranieri hanno gia’ processato e condannato giustamente il sistema-Italia (Crac, corruzione e non trasparenza Banca d’Italia), i nostri reggenti, ma nache l’opposizione, nulla sta facendo!

Io dico basta, sono indignato, non voglio piu’ vedere questi personaggi, e non mi interessa se siano di sinistra o di destra ne’ mi interessa come elettore di chi li protegge e sostiene (quindi mi riferisco anche ad un noto senatore del centro sinistra nonche’ avvocato che difende sempre Geronzi !). Non mi piace votare per il partito che difende e non pretende pulizia da questi 2 signori! Non votero’ piu’ per chi accetta compromessi in questo campo dopo cosi’ tante e crasse ingiustizie per il cittadino!

Basta, o come si dice in America, the game is over, e’ giunta l’ora da parte di noi cittadini con l’unico mezzo che abbiamo (voto e scelte commerciali quali consumatori prima che con gli scioperi a danno del povero cittadino!) di picconare il corporativismo, le consorterie e l’impunita’ di questi salotti solo apparentemente buoni. Esprimete anche voi il vostro disgusto civile con i suddetti mezzi a che non vengano coperti da impunita sepoltura i “botti” argentini, i barattoli Cirio, i cartoni di Parmalat, barattoli e cartoni spesso gia’ stati nelle carte della Federconsorzi, in cio’ facendoci sentire tutti dall’intera classe politica e dall’establishment finanziario orientati ad una silenziosa sepoltura, nel rispetto di quanto poi la magistratura comunque decidera’.

Liquidatori che si ingrassano con parcelle milionarie in €, abusando della loro posizione con le c.d. rendite da posizione ed a danno dei piccoli creditori privilegiati (ex lavoratori delle aziende fallite o risparmiatori creditori oggi di bond in default) portatori di crediti certi liquidi ed esigibili da anni, calpestandoli in tutto con la connivenza di quei giudici! Queste procedure concorsuali assicurano ai Liquidatori una rendita c.d. da posizione perche’ più a lungo la situazione dura, meglio è per loro e per i rispettivi colalboratori nei propri studi legali! Inoltre spesso il G.D. ed il liquidatore fanno acquistare a loro amici per 2 lire beni immobili o rami d’azienda per poi rivenderli con lauto profitto, sottraendoli agli stessi onesti creditori.

Parcelle milionarie in euro forse da spartire con i togati abusando della loro posizione? Non saprei, so che nell’ultimo processo a Perugia testualmente il P.M. si e’ attivato contro il liquidatore Caiafa, estromettendolo poi di fatto, citando l’inadeguata ed omissiva gestione delle procedure concorsuali in riferimento alla sua attivita’ dilatoria ed ostruzionistica all’ordinario e corretto svolgimento (anche nei tempi) dei procedimenti giurisdizionali, in particolare contro i piccoli creditori privilegiati ex dipendenti.

Non tutti, anzi pochi (tra cui certamente Berl.Pre.Dell’Ut & Co.) hanno le possibilita’ economiche per pagare anche un penalista ed un avvocato di grido per andare contro i “grandi” giudici e i “grandi” liquidatori, un penalista costa minimo e per un solo anno €12,000

 

 

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: